Regala un (malastrada)film

23/12/2008

Consideriamo il cinema come uno strumento capace di incidere nei processi umani e nelle dinamiche culturali della società contemporanea, ma lo concepiamo soprattutto come mezzo di ricerca dell’essere, mezzo per “riconoscere i momenti del sentire” come conseguenza di un atto impulsivo. C’è infatti, alla base, la volontà e la pretesa di voler costituire una rete che possa dibattere costantemente sulle opere e sugli autori, sulle teorie come sulle forme di diffusione possibili, e che possa attivare dei meccanismi, delle concatenazioni che passano per la letteratura, la grafica, la fotografia, il suono, il video.

Progetto ambizioso, sin dalle dichiarazioni programmatiche, quello della malastrada.film, piccola bottega cinematografica di ricerca che grazie all’impegno di più di mille produttori ha realizzato Tredici variazioni su un tema barocco. Ballata ai petrolieri in Val di Noto e Même Pére Même Mére. Un film de voyage. La svolta produttiva scelta da malastrada.film è quella delle produzioni dal basso: ognuno versa una piccola quota e riceve in cambio la copia del film e la menzione nei titoli. Per il collettivo catanese ricorrere al modello produttivo della partecipazione bottom-up assume una portata etica e politica: sorvolare quelle formule di finanziamento del cinema e della cultura che spesso spengono la ricerca linguistica ed espressiva a favore di temi, figure e spazi già frequentati.

Siamo sempre più convinti che la gente possa produrre la propria cultura, rendere possibile la realizzazione di opere e poi fruirne, liberamente, ed è per questo che abbiamo utilizzato il sistema di “produzione dal basso”, che ci ha consentito, attraverso la raccolta di piccole quote di coproduzione, la realizzazione di due film.

Si supera, finalmente, l’idea del “regista da salotto”, l’assistenzialismo del “cinema da commissione cultura”, in favore di una pratica del fare cinema che implica una presenza costante in tutte le fasi di creazione, di distribuzione e promozione del film.

Un meccanismo fatto di piccoli scambi che generano nella quantità, nel loro collegamento, una forza informativa incredibile, che mediante una giusta gestione e presa di coscienza viene applicata come una vera e propria forma parallela di produzione, che non scende a patti con nessuno proprio perché non vive nel territorio del compromesso.

Il prossimo progetto di malastrada.film prevede la realizzazione di tre film girati da autori differenti con un budget complessivo previsto è di 26.000 €. La quota minima di coproduzione è di 10 €. La coproduzione da diritto al download dei tre film in alta qualità. Con una quota maggiore è possibile ottenere la copia dei film in DVD.

Coproduci anche tu!

2 Risposte to “Regala un (malastrada)film”


  1. […] La proposta delle produzioni partecipate dal basso non è certo nuova. Qui è possibile trovare alcuni esempi di progetti simili; nella lista manca, però, l’italianissima malastrada.film. […]

  2. alessandro Says:

    ciao potresti sistemare il link che punta a malastrada, sostituendolo da http://www.cinemautono…..a http://www.malastradafilm.com, te ne sarei grato. grazie


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: