Posts Tagged ‘movie’

The Pirate Bay – The Movie

02/09/2010

The Pirate Bay: Away From Keyboard (TPB: AFK) è il film documentario (ancora in lavorazione) sulla nascita di The Pirate Bay.

La notizia è che sono stati raccolti, grazie alle donazioni dei fan del più noto sistema di tracking di torrent, oltre 35,000 $ necessari per ultimare la lavorazione del film. La soglia minima necessaria era stata fissata a 25,000$, ma evidentemente l’affetto nei confronti di TPB è davvero profondo. E non potrebbe essere diversamente…

Ecco alcune informazioni sul film:

TPB AFK is a documentary about three computer addicts who redefined the world of media distribution with their hobby homepage The Pirate Bay. How did Tiamo, a beer crazy hardware fanatic, Brokep a tree hugging eco activist and Anakata – a paranoid hacker libertarian – get the White House to threaten the Swedish government with trade sanctions? TPB AFK explores what Hollywood’s most hated pirates go through on a personal level.

Il regista Simon Klose intervisterà oltre a Tiamo, Anakata e Brokep, i principali responsabili delle industrie culturali più soggette a pirateria, e indagherà le questioni legali nelle quali è stato coinvolto TPB

TPB AFK is not a fan movie about the Pirate Bay, neither is it a journalistic piece on copyright conflict. It’s an observational, character driven film about three guys whose hobby homepage became the embryo of a global political movement.

C’è ancora tempo fino al 26 settembre 2010 per sostenere il film via Kickstarter.

Come costruire un mostro a quattro occhi

12/05/2009

Four Eyed Monster è un film a sfondo autobiografico di Susan Buice e Arin Crumley e racconta il travaglio della loro storia d’amore.

Il film è stato realizzato nel 2005 e ha ufficialmente debuttato nello stesso anno al Slamdance Film Fastival, il contraltare “really indipendent” del Sundance.

Questo è il video della storia di come un piccolo film può conquistarsi un pubblico inaspettato grazie al Web.

Qui la stessa storia, in breve. Per chi non avesse voglia di vedersi i video, ecco la cronaca di come sono andate le cose (più o meno).

Dopo il debutto al Slamdance, Susan e Arin raccoglievano incoraggianti apprezzamenti da pubblico e critica. Durante le presentazioni del film, i due continuavano a video-documentare il loro successo, i loro rapporti interpersonali e l’immancabile frustrazione per la mancata distribuzione del film.

Nello stesso anno la Apple annunciava l’uscita del nuovo modello di iPod in grado di leggere anche file video.

I due filmaker colsero l’occasione per lanciare subito un video podcast con il quale raccontare il loro progetto, la tourné per i festival di tutta America e la solita delusione per l’assenza di un distributore interessato al film.

Gli otto episodi del podcast ottennero un successo inaspettato che fece crescere in modo esponenziale i fan di Four Eyed Monster e la voglia di vedere il film.

Nel frattempo continuava anche la ricerca di sale cinematografiche dove programmare il film: attraverso Google Map, Susan e Arin crearono una love map con la quale riuscirono a convincere diversi esercenti a proiettare il loro film solo grazie alle numerose aspettative dei fan registrate su una mappa virtuale. Il film venne proiettato per quattro giovedì consecutivi ottenendo un totale di 1691 spettatori.

Nel 2007 il film venne distribuito gratuitamente su YouTube per una settimana, ma il successo fu tale che la programmazione venne prolungata di un circa mese.

Grazie al prezioso lavoro di passa porola costruito sul Web, finalmente i due filmaker ottennero un accordo con Spout per la distribuzione on line del film: un dollaro per ogni sign up. E con questo contratto riuscirono a ripagare parte (40,000 $) delle spese sostenute (100,000 $) per la produzione e la promozione del film.

Contemporaneamente, iniziava anche la distribuzione della versione in DVD su diverse piattaforme tra cui Neoflix e B-side.

Ecco la trama del film e la ricezione critica.

La storia distributiva di Four Eyed Monster è molto più articolata e complessa di quanto raccontato qui: per saperne di più, sul sito dedicato al film, i due filmaker hanno racolto i podcast, i video delle conferenze dove hanno presentato il loro “mostro” e tutti i trucchi e i suggerimenti per passare dal podcast alla sala cinematografica senza dimenticare il merchandising.

Non è il solito trailer mashup

25/03/2009

Di trailer mashup è piena la rete, si sa… e quindi Gabriele Guerra ha pensato bene di andare oltre i limiti della forma breve e mescolare insieme due film di grande successo, Qualcuno volò sul nido del cucuolo (One Flew Over the Cuckoo’s Nest – 1975, Milos Forman) e L’attimo fuggente (Dead Poets Society – 1989, Peter Weir).

Il risultato è straordinario: cinquanta minuti di mashup che conferiscono nuova linfa a due classici del cinema contemporaneo.

Qui la versione completa suddivisa in comodi capitoli.

Buona visione!

Reformat The Planet

02/02/2009

Blip Festival: Reformat The Planet è un documentario di 2 Players Production interamente dedicato alla chip music ovvero la musica composta utilizzando vecchie console per videogame come i Game Boy o Nintendo Entertainment System. Il documentario nasce durante i quattro giorni di raduno del Blip Festival, una delle più note manifestazioni di micromusic che ogni anno a New York raccoglie 8-bit musicisti, visual artist e d.j. di tutto il mondo.

Al momento il film sta girando il mondo ospitato in diversi festival del cinema.

Thundercats – Il (finto) trailer

23/01/2009

WormyTV è l’autore di questo stupefacente trailer mashup: talmente ben costruito da riuscire ad ingannare chiunque. Purtroppo il film tratto dalla serie animata Thundercats non è nemmeno in produzione.

Ecco la lista dei film utilizzati per realizzare il mashup:

10,000BC, Masters of the Universe, Indiana Jones and the Last Crusade, Lord of The Rings: Return of the King, Farscape: The Peacekeeper Wars, Chronicles of Riddick, Pitch Black, X2:X-men United, X-men:The Last Stand, Troy, Star Trek6: The undiscovered Country, Space Hunter: Adventures in the Forbidden Zone, Stargate, Mighty Morphin Power Rangers: The Movie, Garfield, Enemy Mine, Spykids, Underworld, The Mummy, The Mummy Returns, Galaxy Quest, John Carpenter’s Ghosts of Mars, Planet of the Apes, Aliens, Mortal Kombat: Annihilation, Reign of Fire, Mad Max Beyond Thunderdome.

Qui altre informazioni sulle fonti utilizzate.

Mashup Speech

18/12/2008

Qui la trascrizione del discorso.

Addicted to Remix

10/12/2008


Addictive TV
è un duo londinese di dj/vj formatosi nel 1992. Creano DVJ audiovisual set e live remix, ma sono noti a un pubbblico più ampio per i loro trailer remix.
Nel 2006 sono diventati i primi remixer ufficiali di Hollywood con il remissaggio di Take the Lead della New Line. Hanno remixato anche Snake on a Plane, Iron Man e Max Payne. Jessica Biel Vs Addictive TV è il trailer remix di Easy Virtue

Take the Lead – Remix

01/12/2008


Non ho visto il film ma ho come la sensazione che il trailer remix sia di gran lunga più bello.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: